ACE Lombardia: validi certificati anche dopo DL 63/2013

ACE Lombardia: validi certificati anche dopo DL 63/2013. Sono considerati idonei, relativamente ai contratti di trasferimento e di locazione di edifici o di singole unità immobiliari ubicati in Lombardia, insieme agli attestati di certificazione energetica (ACE) redatti prima della data di entrata in vigore del DL 4 giugno 2013, “anche gli attestati di certificazione energetica (ACE) redatti dopo l’entrata in vigore del DL 63/2013 e della legge 3 agosto 2013, n. 90, di conversione del decreto stesso, fino all’approvazione di nuove disposizioni regionali”.

A darne notizia è una fonte molto affidabile, a Direzione generale Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della Regione Lombardia mediante la comunicazione 8 agosto 2013, che riguarda la gestione dell’efficienza energetica degli edifici.

ACE Lombardia. Sono quindi valide le certificazioni redatte inseguito al 4 agosto, data che sancisce l’entrata in vigore della legge di conversione del DL 63/2013. Secondo quanto stabilito dalle disposizioni statali, le Regioni e Provincie autonome godono dell’opportunità di scegliere una propria disciplina nell’ambito della certificazione energetica.

Qui interviene la delibera regionale numero 8/8745 del 22 dicembre 2008 (“Determinazioni in merito alle disposizioni per l’efficienza energetica in edilizia e per la certificazione energetica degli edifici”), che riporta indicazioni puntuali utili a rispondere in modo puntale alle previsioni della direttiva 2010/31/UE.

La Regione Lombardia ha quindi scelto di convalidare la validità degli ACE redatti inseguito all’entrata in vigore dell’APE, che va a sostituire l’Attestato di Prestazione Energetica



You May Interested