Detrazioni risparmio energetico, gli aggiornamenti 2015

Detrazioni risparmio energetico

Detrazioni risparmio energetico 2015 e proroga Legge di Stabilità

Con l’introduzione della Legge di Stabilità 2015 è stata prorogata la detrazione risparmio energetico 2015, ovvero una detrazione fiscale che interessa gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici che resta attiva sino alla fine del 2015. Passiamo in rassegne tutte le novità prodotte e i beneficiari della detrazione.

Si tratta di una agevolazione fiscale fornita solo a condizione che siano compiuti interventi tesi al miglioramento dell’efficienza energetica di strutture già esistenti. Le opere ammesse possono interessare diversi elementi dell’immobile, tra cui finestre, pavimenti, infissi, impianti di riscaldamento, sostituzione dei climatizzatori invernali e pannelli solari.

Detrazioni risparmio energetico guida: le detrazioni massime

La somma massima cui può corrispondere la detrazione tocca i 100mila euro per le opere di riqualificazione energetica, mentre non si superano i 60mila euro per acquisto e installazione delle schermature solari, e per i pannelli solari. Abbiamo una detrazione non superiore a 30mila euro per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale e per quelli che dispongono di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili. Il limite invece di 60mila euro per finestre, infissi e pareti.

Chi sono i beneficiari dell’intervento? A fruire della detrazione sono proprietari di immobili (inclusi commercianti, artigiani, liberi professionisti, enti pubblici e privati). Fanno parte dei beneficiari anche gli inquilini, quanti gestiscono l’immobile nella forma del comodato d’uso, i condomini e tutti colori che possono vantare un diritto reale sull’immobile.

Restate connessi con il nostro portale per scoprire gli ultimi aggiornamenti relativi alle detrazioni risparmio energetico.



You May Interested