3 soluzioni per il risparmio energetico casa

risparmio energetico casa

3 soluzioni per il risparmio energetico casa: quali interventi adottare

L’ambito residenziale è responsabile di circa la metà dell’energia consumata nel Vecchio Continente. Un fenomeno che, da solo, si traduce nel 36% della CO2 prodotta annualmente in Europa. Vi sono però diverse soluzioni che permettono di realizzare una contrazione dei consumi, passiamone in rassegna le principali e più efficienti.

Partiamo anzitutto con le azioni a basso costo che permettono di ottimizzare l’isolamento termico. Scegliendo di implementare infissi prodotti con materiali isolati, quali, ad esempio, legno e PVC, che possono essere associati a vetri doppi o meglio ancora tripli, si possono ottenere dei primi risultati concreti. Meno performanti ma pur sempre utili sono tendaggi e guarnizioni, soprattutto quando si hanno portefinestre che affacciano sull’esterno.

Sempre nell’ambito delle soluzioni low cost, si può incrementare l’isolamento di stanze ubicate sopra ambienti freddi ponendo un tappetto sul pavimento.

Risparmio energetico casa consigli climatizzazione

Un’altra categoria di interventi è invece quella relativa al risparmio sulla climatizzazione. L’uso di veneziane consente una riduzione dell’esposizione solare, a vantaggio di un impiego più contenuto dei sistemi di condizionamento. Altro fattore importante è la gestione stessa dell’aria condizionata. È conveniente avere una temperatura interna inferiore a non oltre 5 o 6 gradi rispetto a quella esterna.

Risulta inoltre rilevante la manutenzione condotta sui condizionatori. Per contrarre il livello di umidità degli ambienti e quindi il calore avvertito, in certe circostanze, può bastare l’impiego di un deumidificatore.

Risparmio energetico casa riscaldamento

Nei mesi più rigidi, invece, conviene adottare temperature non superiori ai 20-22°C. Vi basti pensare che riducendo la temperatura di appena un grado, consente di contrarre i consumi correlati al riscaldamento di circa il 6%. Tendaggi e mobili davanti ai caloriferi, inoltre, ne riducono l’efficienza, mentre per appurare le emissioni è essenziale compiere una periodica manutenzione della caldaia.

Passiamo alla terza categoria di accorgimenti per realizzare il risparmio energetico casa: energia elettrica. È sempre valida la vecchia norma di tenere le luci spente quando non necessarie, un principio da estendere a tutti i device, hi-tech e non, presenti nelle nostre abitazioni. Essenziale poi che ogni punto luce disponga di lampadine a basso consumo. Si ha così un risparmio fino all’80-90% rispetto alle lampadine alogene.

Conviene scegliere elettrodomestici di classe efficienza energetica elevata, da associare a un uso ponderato. Per il frigorifero, ad esempio, è cruciale la gestione ottimale della temperatura, alzandola durante i mesi più rigidi. Nell’impiego della lavatrice, invece, è consigliabile l’uso esclusivo a pieno carico.



You May Interested