Normativa sulla certificazione energetica, nuovo Studio del Notariato

Normativa sulla certificazione energetica

Normativa sulla certificazione energetica, nuovo Studio del Notariato. Novità dal Consiglio Nazionale del Notariato, è stato da poco aggiornato lo Studio 657-2013/C, inseguito all’entrata in vigore del decreto legge numero 145 del 2013 “Destinazione Italia”. Cos’è previsto dal documento?

All’interno dello Studio troviamo una rilettura della normativa sulla certificazione energetica. A livello nazionale dovrà essere coordinata dalla normativa comunicata a livello regionale, “se ed in quanto emanata e adeguata alla Direttiva 2010/31/UE”, ha ribadito il Notariato.

Uno degli elementi più importanti è rappresentato dalla soppressione dell’Attestato di Certificazione Energetica, “documento attestante la prestazione energetica ed eventualmente alcuni parametri energetici caratteristici dell’edificio”, cui è succeduto l’Attestato di Prestazione Energetica (APE): “il documento, redatto e rilasciato da esperti qualificati e indipendenti che attesta la prestazione energetica di un edificio attraverso l’utilizzo di specifici descrittori e fornisce raccomandazioni per il miglioramento dell’efficienza energetica”.

Ma lo Studio redatto dal Consiglio Nazionale del Notariato riporta anche la funzione dell’Attestato di Qualificazione Energetica (AQE), un dispositivo pensato per esercitare un controllo durante la fase di costruzione o ristrutturazione degli edifici delle prescrizioni tese a migliorarne le prestazioni energetiche.

Buona parte dello Studio è relativo agli obblighi di allegazione, dotazione, consegna e informativa dell’APE nelle compravendite, ma anche nei contratti di affitto, negli altri trasferimenti di immobili e relativamente. Senza trascurare le sanzioni previste per quanti non rispettano gli obblighi disposti per legge.



You May Interested