Certificazione energetica locazione nullità

Certificazione energetica locazione nullità

Certificazione energetica locazione nullità: tutte le specifiche

Quando si parla di certificazione energetica locazione nullità si inquadra l’obbligo, vigente fino all’approvazione del decreto legge 145/2013, di allegare al contratto di locazione l’APE, al fine di fornire all’inquilino tutte le informazioni sullo stato energetico dell’immobile. Ecco come è cambiato l’impianto legislativo dopo il 24 dicembre 2013.

Certificazione energetica locazione: non più obbligatorio allegarla al contratto

Non risulta più possibile parlare di certificazione energetica locazione nullità: allegare l’APE al contratto di locazione non è più obbligatorio, ed è esclusa l’eventualità di annullamento della scrittura. Una buona notizia per molti proprietari di immobili.

Esistono però alcuni casi particolari. Quali sono? Vediamoli in dettaglio cercando di evidenziali gli aspetti critici per l’utenza che si trova nella condizione di dover porre in affitto un immobile.

Certificazione energetica locazione: i casi particolari

Si può effettivamente parlare di certificazione energetica locazione nullità in caso di APE non allegato a contratti per l’affitto di interi edifici o nelle scritture relative a trasferimenti d’immobili a titolo oneroso. In caso di mancato adempimento, il proprietario dell’immobile può essere soggetto a una sanzione amministrativa che va dai 1.000 ai 4.000 euro, e che non è soggetta ad alcun tipo di sanatoria. Il proprietario di un immobile che dovesse incorrere nella succitata sanzione è obbligato a mettersi immediatamente in regola.

Tale norma è valida sia nel caso di locazioni con scopo abitativo, sia quando vengono affittate unità immobiliari con destinazione commerciale.



You May Interested