Centrale biomasse è stata fissata la data d’udienza al Tar

centrale biomassa

Centrale biomasse è stata fissata la data d’udienza al Tar. Fissata l’udienza per il ricorso della centrale biomasse. Si terrà davanti al Tribunale amministrativo regionale delle Marche giovedì 20 marzo 2014. E’ stato mantenuto l’impegno a risolvere la discussione nel più breve tempo possibile, dopo il rinvio causato dallo sciopero degli avvocati.

Intanto il comitato Citasfe è intervenuto, ricordando che recentemente si era pronunciato sul caso anche l’Ad di Seci Energia del gruppo Maccaferri. Il comitato ritiene importante, se non fondamentale, che ai cittadini venga fornita un’informazione completa sulla questione.

Così che questi possano comprendere a pieno sia le motivazioni della proponente sia quelle dei cittadini sia contestano quest’attività, motivazioni che in realtà sono state più volte espresse e supportate con dati tecnici. La pubblica informazione non può prescindere, però, dagli aspetti normativi cui è legata la vicenda.

Il Tar delle Marche è stato chiamato a giudicare il procedimento di Via che la Provincia di Fermo ha concluso l’anno scorso, con esito negativo. La sentenza quindi riguarda solo questo punto.

Di fatti il procedimento ha avuto la durata prevista dalla legge, e non è imputabile a nessun soggetto, né fisico né giuridico, tantomeno alle pubbliche amministrazioni, che questa vicenda iniziata nel 2007 non abbia ancora trovato una soluzione. È stata invece la ditta a modificare il progetto ed il sito, interrompendo, quindi, in modo del tutto autonomo l’iter autorizzativo avviato nel 2009.



You May Interested