Come fare a risparmiare sul riscaldamento invernale

come fare a risparmiare sul riscaldamento

Come risparmiare sul riscaldamento domestico con pochi accorgimenti

La primavera è ormai arrivata, ma non si cancella dalla memoria degli italiani il ricordo dell’inverno e, soprattutto, delle bollette per il riscaldamento. Sebbene quest’anno il tempo sia stato piuttosto clemente (le temperature si sono mantenute quasi sempre al di sopra della media stagionale) l’abbassamento delle temperature ha comportato inevitabilmente delle spese per il riscaldamento.

Costi che, a causa della crisi economica, hanno un impatto non indifferente sulle finanze di molti cittadini. Stare attenti a quanto si consuma, per non incorrere in spese eccessive, è diventato quindi una necessità per buona parte della popolazione.

Tuttavia durante l’inverno l’incremento dei consumi è un fenomeno inevitabile, a causa della diminuzione delle ore di luce, oltre che dell’abbassamento delle temperature, che comunque in molte aree dell’Italia risultano insostenibili senza un adeguato impianto di riscaldamento. Ma allora come fare a risparmiare sul riscaldamento?

Come fare a risparmiare sul riscaldamento: quali fattori tenere in considerazione

Un primo passo è quello di controllare la temperatura preimpostata per gli impianti di riscaldamento. Una normativa nazionale(DPR 412/1993) ha fissato come temperatura ideale per gli ambienti i 20°C. Per ogni grado centigrado superiore a questa soglia, si stima un incremento dei consumi del 6 -7%. Impostando il termostato a 20°C, quindi, si potranno ridurre gli sprechi e allo stesso tempo preservare la salute.

Un fattore che concorre all’aumento delle spese per il riscaldamento, ma che spesso viene tralasciato è la caldaia. Una scarsa pulizia della caldaia e un conseguente spreco di energia dovuto a malfunzionamenti, può comportare un considerevole incremento delle spese.

Ovviamente una misura da adottare per evitare eccessive spese per il riscaldamento è quella di ridurre il più possibile la dispersione del calore, magari attraverso l’utilizzo strategico di strumenti isolanti come tapparelle e serramenti.

Come risparmiare sul riscaldamento casa con poco sforzo

Allo stesso modo perché il calore si propaghi bene all’interno degli ambienti è consigliato non utilizzare tendaggi troppo invasivi. Eliminare quindi le tende che arrivano fino al pavimento, o coprono fonti di calore (ad esempio i termosifoni). Questo vi permetterà di ottenere un risparmio fino al 40% dei costi per il riscaldamento.

Un’altra soluzione interessante per abbassare le spese è quella di utilizzare le valvole termostatiche, dei dispositivi che vengono installati sui caloriferi e consentono di regolare il consumo di acqua calda. Oltre a ridurre i costi per il riscaldamento, sostituire le valvole manuali con quelle termostatiche consente di risparmiare fino al 15% delle spese relative al funzionamento dell’impianto.



You May Interested