Certificato di rispondenza dell’impianto elettrico

80508967

L’assenza del certificato di rispondenza dell’impianto elettrico rappresenta, sia in caso di acquisto che di vendita e affitto, un rischio significativo in termini di sicurezza. Si tratta, in effetti, di una problematica che riguarda tutti gli impianti tecnologici installati nell’abitazione.

Come ottenere il certificato di rispondenza dell’impianto elettrico? Può essere richiesta e redatta da un tecnico specializzato e abilitato. Nella prima parte della dichiarazione vengono riportati i dati del tecnico e quelli relativi alla ditta presso cui lavora. Azienda che deve, a sua volta, essere abilitata nel settore impiantistico in oggetto.

Per gli impianti elettrici, nello specifico, oltre all’indirizzo dei locali dove sono posti, deve essere riportata la potenza elettrica coinvolta. Nel caso sia superiore a 6 kW, il tecnico deve essere un professionista iscritto al relativo albo professionale.

Sull’impianto vanno eseguire una serie di prove sia visive che strumentali. Quelle visive sono volte ad accertare la presenza dei dispositivi di sezionamento e di protezioni da sovracorrenti, oltre alla presenza di dispositivi di protezione dai contatti diretti ed indiretti e la presenza di un dispositivo di protezione differenziale.

Mentre le prove strumentali vanno ad appurare le funzionalità degli stessi dispositivi, in particolare sulla capacità di intervento della protezione differenziale. Vi possono essere ulteriore prove nel caso di impianti realizzati dal 13.03.1990 al 27.03.2008.

Quanto alle prove ulteriori figurano le scelte dei conduttori elettrici, per capacità di portata di corrente elettrica e caduta di tensione tra punti collegati, l’integrità di conduttori di protezione, resistenza di isolamento per i conduttori di fase neutro e protezione, e altre prove ancora.

Certificazione Energetica Edifici: ultime news

Il “bugiardino” relativo all’acq... La riforma fiscale discussa ieri dal CdM aveva all'ordine del giorno importanti novità per quanto riguarda il catasto. Era necessario modificare la vecchia classificazione che non era più un modello su cui fare affidamento, e ci aveva già provato ...
Un ex bunker trasformato in centrale solare Come è risaputo la Germania da sempre è stata la prima nazione che ha rispettato particolarmente l'ambiente e soprattutto che ha promosso diversi progetti sull'energia rinnovabile e sul riciclaggio delle materie. Ad Amburgo, al centro del quarti...
Certificato di agibilità fac simile Certificato di agibilità fac simile: ecco com'è fatto. Si tratta una certificazione indispensabile per l'utilizzo e/o l'abitazione di una certa unità immobiliare. Va richiesta al Comune dove è stato edificato l'immobile o qualora si sia proceduto...
ACE: Attestato Certificazione Energetica Attestato di Certificazione Energetica  (A.C.E) : a cosa serve ? L'Attestato di Certificazione Energetica serve per il controllo della quantità di energia consumata o che si prevede consumare per soddisfare i vari bisogni connessi all'uso dell...
Come diventare un certificatore energetico La figura professionale del certificatore energetico si è venuta a delineare in seguito all'introduzione della certificazione energetica per gli immobili destinati a vendita o ad affitto oltre che per ottenere dei vantaggi fiscali relativi alla rist...