Case in legno, una scelta ecologica e vantaggiosa nel 2015

Case in legno

Molto spesso quando si parla di case in legno, il pensiero vola immediatamente ad edifici precari e soggetti al decadimento materico, oltre che alla violenza degli agenti atmosferici. Negli ultimi anni, però, questo materiale naturale è stato in grado di dare “uno schiaffo morale” a quanti considerassero tali abitazioni poco sicure e soprattutto provvisorie.

Le case in legno spiccano, infatti, per una caratteristica fondamentale che le distingue dagli altri immobili: il legno, rispetto agli altri materiali da costruzione, si avvale di una traspirabilità che previene la formazione di muffe e muschi ed è rispettoso dell’ambiente. Inoltre si presenta con ottime caratteristiche termo-acustiche e risulta di facile lavorazione, nonché di lunga durata nel tempo. Questo tipo di abitazione ha avuto un forte successo soprattutto in nord America e in nord Europa dove ci sono esemplari che hanno oltre 100 anni.

La durabilità di un edificio in legno è dunque provata dalla presenza di tantissime costruzioni dislocate nei vari Paesi del mondo. Ovviamente tutto dipende dalle tecniche di costruzione e di lavorazione del materiale: è possibile realizzare alcuni interventi affinché le parti più facilmente in vista e dunque esposte agli agenti atmosferici possano risultare più resistenti. Il valore aggiunto di queste costruzioni è sicuramente dato dalla caratteristica della sostenibilità ambientale: il legno è un materiale ecologico e dunque rispettoso della natura.

A differenza di altri edifici, realizzare case in legno non richiede uno sperpero di energia. Inoltre questo materiale risulta essere anche un ottimo isolante e ciò comporta un risparmio energetico che va dal 15% al 40% rispetto ad una casa in muratura. Il legno è in grado, infatti, di trattenere e rilasciare il calore. Ciò si traduce in tutela dell’ambiente naturale e sicuramente in efficienza in termini economici.

Le costruzioni in legno possono essere molto diverse tra loro in quanto il progettista può attribuire ad ogni edificio caratteristiche peculiari ed un design del tutto originale. Solitamente ci si trova di fronte a costruzioni leggere, funzionali e slanciate: questo materiale naturale è idoneo anche per edifici a più piani. Fondamentale è affidarsi ad un costruttore che faccia uso di un legno lamellare ben essiccato, lavorato e di buona qualità. L’aspetto economico non va assolutamente trascurato in quanto le case in legno presentano un ottimo rapporto qualità/ prezzo. I costi di progettazione, realizzazione e manutenzione risultano sicuramente più bassi sul mercato rispetto a costruzioni realizzate in altro materiale così come visibile cliccando qui per un elenco delle aziende sul portale prefabbricatisulweb.it

Case in legno e incendio, un incubo reale?

 Nell’immaginario collettivo le case in legno risultano meno riparate, rispetto a quelle in cemento e in mattoni, di fronte magari a calamità naturali, come può essere un incendio. Ma quanto è veritiero questo pensiero ormai diventato comune? In realtà le case in legno risultano molto più sicure in quanto l’autocombustione del legno avviene a 300°. Qualora si verificasse, dunque, un incendio, la superficie lignea andrebbe a tutelare la struttura interna dell’immobile, ponendo un freno all’irruenza delle lingue di fuoco. Il legno fungerebbe da isolante e andrebbe a bruciarsi solo all’esterno, garantendo così una certa sicurezza per gli spazi interni.

Case in legno e sicurezza sismica, cosa sapere?

Un’ottima risposta contro gli incendi, e non solo. Le case in legno, così come sperimentato sia in America che in Giappone, sono in grado di fronteggiare anche le forze telluriche perché tale materiale naturale si presenta leggero e duttile. L’elasticità del legno fa sì che le strutture possano contrastare le scosse ed affrontare al meglio le lesioni che ne derivano. Rispetto al cemento, il legno si presenta sicuramente più flessibile e dunque capace di dissolvere i vari movimenti provenienti dal suolo. In base alle norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) del 14/01/2008, gli edifici sismoresistenti in legno vengono realizzati, tenendo conto di due livelli di Capacità Dissipativa, o Classi di Duttilità (CD), quali: Classe di Duttilità Alta (CD “A”) e Classe di Duttilità Bassa (CD “B”).



You May Interested