Quinto Conto Energia: colpiti i piccoli impianti

Colpiti i piccoli impianti. Almeno secondo l’analisi condotta da Confartigianato nei confronti del Quinto Conto Energia, il decreto ministeriale che ridefinisce gli incentivi al fotovoltaico. Il testo, in via d’approvazione, è stato trasmesso dai Ministeri dell’Ambiente e dell’Economia all’AEEG e alle Regioni.

A rischio sia il mercato dei piccoli impianti di energie rinnovabili che quello della microgenerazione, in cui operano 85.000 imprese per una forza lavoro di 150.000 persone. La lettura di Confartigianato, oltre al blocco del settore delle rinnovabili e del fotovoltaico, prevede una crisi nell’ambito dell’innovazione e dei progetti, con pesanti ricadute sulla realtà imprenditoriale.

E malgrado il riconosciuto valore che ha green economy al fine occupazionale, il governo sembra volersi defilare nel sostegno alle imprese. Perché? Insieme a tagli agli incentivi per fotovoltaico e rinnovabili, si aggiungerebbero nuovi oneri burocratici e amministrativi. Cambiamenti di cui risentono per prime le piccole imprese.

Il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, sceglie la linea della difesa, ribadendo la necessità dei tagli operati nel Quinto Conto Energia (previsti sin dal 2011). E di tutto un altro avviso sul ruolo giocato verso gli impianti di piccole dimensioni e l’autoconsumo. Che sarebbero, invece, agevolati dagli incentivi, «favorendo l’integrazione del solare con l’efficienza energetica e sostenendo l’innovazione tecnologica».

Mentre il Comitato IFI e l’Associazione Nazione per la Tutela delle Energie Rinnovabili (ANTER) hanno presentato proposte di modifica del Quinto Conto Energia. Tre i punti principali di IFI sono:

  • Mantenimento del premio Made in Europe (5 centesimi di euro/KWh per gli impianti fotovoltaici)

  • Semplificazione del registro degli impianti fotovoltaici, limitandolo alle sole potenze superiore ai 200 Kwp

  • Istituzione di un premio 10 centesimi di euro/KWh per impianti fotovoltaici con caratteristiche innovative

Terrà conto il governo delle istanze emerse dal mondo imprenditoriale legato al fotovoltaico? Ristretti i margini di manovra.



You May Interested