Costi argilla espansa

Quali sono i costi argilla espansa? L’argilla espansa è un materiale molto particolare, inerte leggero ricavato dalla cottura a 1200°C dell’argilla. Si tratta di una sostanza applicata in granuli sfusi all’interno di intercapedini di pareti, coperture e sottofondi, oppure come aggiunta inerte nell’ambito della realizzazione di intonaci resistenti alle fiamme o di agglomerati alleggeriti per solai.

Nell’argilla espansa troviamo un nucleo interno poroso, che assicura leggerezza, dotato, allo stesso tempo, di una dura scorza esterna che ne garantisce la resistenza meccanica.

Come viene impiegata l’argilla espansa? Di solito la preparazione prende in esame un gran numero di classi granulometriche, così da avere una gamma di calcestruzzi leggeri con requisiti diversi. Perché? Gli sferoidi di piccole dimensioni, oltre a rappresentare un valido isolante termico, hanno una più elevata resistenza meccanica e quindi trovano applicazione anche per il confezionamento di calcestruzzi leggeri ad alta resistenza a compressione.

Quanto alla resistenza a compressione del calcestruzzo leggero, questa è determinata dalla resistenza a frantumazione di granuli (UNI 13055-1). L’argilla espansa è regolata, nei requisiti di accettazione, dalla norma UNI EN 13055-2. Ma torniamo al nostro punto di partenza, rispondendo all’interrogativo di fondo del nostro articolo.

Quali sono i costi argilla espansa? I dati che vi forniamo costituiscono un termine di confronto indicativo, non vanno quindi presi alla lettera. L’argilla espansa, vi ricordiamo, è un valido materiale per livellare terreni dove realizzare massetti. Se intendete acquistare un sacco di argilla espansa, dovremo spendere da un minimo di 5.50 euro fino a un massimo di 8.40 euro, sulla base del fornitore.



You May Interested