I bungalow, i vantaggi e le caratteristiche di questi alloggi

bungalow

In tanti rinunciano ad una vacanza in campeggio e alla possibilità di essere completamente circondati dalla natura ed avvolti dalla sua suggestiva magia, perché temono di non potersi godere a pieno il periodo di relax all’interno di una tenda in cui ovviamente, se non ben equipaggiati, si sente la mancanza di ogni comfort a cui si è solitamente abituati nelle proprie quattro mura. Eppure una valida alternativa all’interno dei villaggi vacanza esiste ed è rappresentata dai bungalow che altro non sono che una tipologia di alloggio. Queste case sono dotate di un solo piano e sono sorte in India. Solitamente si tratta di strutture piccole con un tetto fatto anche di paglia, foglie di palma o di qualsiasi altro materiale naturale.

Dall’India il bungalow è poi approdato in Gran Bretagna dove dal 1600 ha rappresentato la classica casa estiva per poi decollare negli Stati Uniti d’America, dove era rivolto principalmente a famiglie benestanti. Rispetto agli anni passati queste strutture hanno sicuramente subìto una forte evoluzione, dotandosi di ogni comodità e cercando di soddisfare le richieste dei clienti. I bungalows possono ospitare da due a più persone perché caratterizzati da spazi che possono essere tranquillamente condivisi. Il prezzo è sicuramente inferiore rispetto a quando si decide di pernottare in un albergo. Una scelta conveniente ed ideale per chi viaggia in comitiva e vuole godersi lo spettacolo della natura. Per avere un’idea più chiara consigliamo l’elenco su prefabbricatisulweb.it dei costruttori di case mobili e case su ruote prefabbricate.

Il bungalow si suddivide in base alle varie tipologie presenti sul mercato:

  • Monolocale: si presenta in muratura ed è caratterizzato da un letto matrimoniale o due letti singoli. L’arredamento è semplice, la struttura presenta sia servizi igienici che un angolo cottura;
  • Bilocale: realizzato sempre in muratura, si presenta con quattro posti letto ed appare la soluzione ideale per una famiglia o per due coppie. Anche qui sono presenti i servizi igienici ed un angolo cottura; inoltre il bungalow ospita in questo caso anche un soggiorno;
  • Trilocale: è in muratura ed è dotato di quattro posti letto a cui si possono aggiungere altri due letti che si pagano come supplemento. Presenti il soggiorno, l’angolo cottura e un bagno;
  • Bungalow con più posti: questo tipo di alloggio prevede tanti letti singoli ed è la soluzione ideale per gruppi di amici che vanno in vacanza. L’arredamento è semplice e al suo interno presenta un soggiorno ed un angolo cottura.

Il bungalow è noto per le sue caratteristiche:

  • Flessibilità 

È possibile apportare delle modifiche nella costruzione così come rendere i bungalow anche a due piani. Questa struttura apre le porte alla ristrutturazione per lavori relativi allo spazio. Questo tipo di flessibilità non è così evidente in appartamenti e unità condominiali;

  • Accessibilità

Vivere all’interno di un bungalow, caratterizzato da un unico piano, rappresenta sicuramente un valore aggiunto per coloro che hanno difficoltà motorie o di accessibilità.

  • Convenienza

Mantenere un bungalow è consigliabile sul piano delle finanze perché conveniente. Non sono richieste infatti eccessive spese di riscaldamento e raffreddamento (aria condizionata) in quanto gli spazi sono sicuramente limitati. Il bungalow rappresenta, dunque, una scelta indicata rispetto ad altri tipi di proprietà con soffitti alti o più piani che prevedono costi maggiori.

  • Buon Investimento 

Negli ultimi anni il bungalow è stato definito un buon investimento in quanto nonostante il periodo difficile sul fronte economico è riuscito comunque a mantenere una certa posizione sul mercato. Il suo aspetto particolare lo rende una struttura alloggiativa alternativa, in grado di soddisfare le richieste di un pubblico ampio.

Se, invece, si decide di affittare un bungalow e ciò solitamente avviene durante la stagione estiva quando la destinazione è un campeggio turistico, allora bisognerà prendere in considerazione alcuni aspetti. È importante sempre leggere le condizioni del contratto per la rinuncia e la disdetta del soggiorno e chiedere informazioni in merito alla cauzione che si aggira intorno al 25% del soggiorno. Non bisogna, inoltre, trascurare le spese accessorie per i servizi extra. Non tutti gli accessori, come il lavaggio della biancheria, rientrano nella somma prevista dal soggiorno.



You May Interested