Fondo Kyoto: un finanziamento che rispetta l’ambiente

Presentato dal Ministro dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente, il Fondo Kyoto è diventato operativo già dal 15 di Marzo, oltre ad essere una delle principali novità presentate al tour “Edifici a energia quasi zero 2012″ .

 

Il Fondo è un particolare finanziamento per promuovere investimenti sia nel settore industriale che in quello edilizio, investimenti che possono essere sia pubblici che privati per cercare di promuovere l’efficienza energetica, la riduzione di immissioni di gas a effetto serra.

 

Le risorse disponibili sarebbero 600 milioni di euro che vengono distribuiti in tre annualità da 200 milioni, gestito direttamente dalla Cassa Depositi e Prestiti, si rivolge a tutti coloro, cittadini e imprese, che richiedono la possibilità di usufruirne.

 

Il Fondo Kyoto, è un finanziamento rotativo ovvero che a rotazione può essere utilizzato da tutti coloro che hanno necessità, successivamente però rimborsato attraverso delle rate per essere concesso nuovamente ad altri.

 

A livello regionale gli interventi riguarderebbero installazioni a micro-trigenerazione diffusa, installazione di impianti rinnovabili e di risparmio energetico, esiste inoltre la possibilità di presentare un progetto che incorpori più interventi combinabili tra loro. A livello nazionale invece gli interventi riguarderebbero le sostituzioni di motori elettrici industriali e la ricerca di nuove tecnologie innovative.

 

Le richieste per ricevere il finanziamento, devono essere compilate su internet in una sezione del sito www.cassaddpp.it , successivamente ci si può presentare in una delle banche aderenti alla speciale convenzione per stipulare il contratto. I finanziamenti sono a tasso agevolato, possono essere rimborsati dai 3 ai 6 anni mediante l’utilizzo di  diverse rate semestrali.



You May Interested